Podcast Special People con Max Baù

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Pubblicitario, personal trainer, musicista quante cose può essere una persona e perché decidiamo di cambiare vita?

Ascolta “Podcast Special People con Max Baù” su Spreaker.

Trascrizione del podcast

00:00:28
Speaker 1: Buongiorno a tutti.

00:00:29
Speaker 1: Oggi ho come ospite Max bau o Max Strama come meglio preferisce farsi chiamare come al solito parliamo di persone delle loro storie e dei cambiamenti che ci sono stati.

00:00:42
Speaker 1: Quindi passo subito la parola il mio gradito ospite. Ciao Max come stai.

00:00:48
Speaker 1: Buongiorno a tutti molto bene la giornata di un Natale diverso.

00:00:56
Speaker 1: Diciamo subito che la prima domanda ha inizio dalla presentazione che mai mandato perché sei la prima persona che mi ha mandato una presentazione così lunga e così comunque anche interessante.

00:01:10
Speaker 1: Quindi senza farla sembrare una critica la mia non voleva essere una critica anzi un complimento anche perché non saprei scrivere tutte quelle cose.

00:01:25
Speaker 1: è tutta invidia la mia quando o la Morandi o io non ci avevo pensato.

00:01:43
Speaker 1: Quindi volevo tutto che ci raccontasse che cosa fai adesso ma soprattutto che cosa facevi prima. Quindi qual è la tua storia.

00:01:56
Speaker 1: Allora diciamo che semplicemente io ho lavorato per anni in un ambiente che era tutt’altro che l’ambiente nel quale lavoro adesso che prima lavoravano nell’ambiente marketing della persona.

00:02:15
Speaker 1: Ho lavorato per diversi anni 8 per cento del numero e poi un certo punto come ripeto capita nella vita.

00:02:25
Speaker 1: Spazio tra i libri che diventano un libro che ricordo mi ha aperto un po il mondo era nervoso Perrotti ma io non mi ricordo esattamente un titolo. Cambio cambio vita.

00:02:40
Speaker 1: Era un bel niente.

00:02:45
Speaker 1: Quando ho deciso di smettere di lavorare per niente decisi di dedicarmi a tutt’altra tutt’altra vita quindi a vita privata a presentarlo a Corigliano.

00:02:57
Speaker 1: Una di e ha cominciato a vivere una vita completamente diversa quindi partendo da ogni carriera ha preso una buona amica del proprio soldi e mia moglie vorrei impostato completamente una nuova vita.

00:03:17
Speaker 1: Io non ho fatto questo programma perché non ho avuto una buona vita operativa e semplice per impegni lavorativi anche parecchio se non proprio semplice mi stimola belli.

00:03:34
Speaker 1: Però a questo punto mi sono trovato in un punto dove anche la creazione di idee mi ha tenuto praticamente in ospedale più di un mese quando tra primo un primo primo tempo il secondo perché dopo che mi hanno riportato a casa una mappa del grande schermo pieno di infezioni e di Chris Brown per il mio che quella è stato un po una delle cose che mi ha fatto proprio dire Beh allora a questo punto conviene dedicarsi completamente a quest’altra attività che poi è quella legata allo sport o al training e a tutte queste aree tematiche dello sport.

00:04:20
Speaker 1: Io quando sono partito all’inizio attendo comunicazione mobilità ridotta la Prima Repubblica di Milano una piccola verità non sapevo che nel mondo Who la cosa più importante pare che prova troppo quello che fondamentalmente non ha nemmeno prodotto perché non l’avevo mai fatto.

00:04:41
Speaker 1: I libri di Magritte ad avere una buona idea più di quello che volete veramente fare una grande però come un uomo.

00:04:54
Speaker 1: Perché come ha detto Io non voglio fare da grande anche perché non siamo grandi Howard e anni quindi non sono più un ragazzino.

00:05:05
Speaker 2: Starò davanti una rete di fatto di tutti quei bambini quegli errori e tutte quelle periferiche.

00:05:12
Speaker 1: Ovviamente quel giorno arriva e poi molto brevemente quello che è stata la mia esperienza lavorativa ho avuto un sacco di gente da un milione di persone soprattutto dai miei capi. Due capi straordinari che ho avuto mi hanno aperto il mondo che mi hanno fatto capire tante cose mi hanno insegnato moltissimo anche e soprattutto da un punto di vista umano che racconta che difficilmente trova nel pieno dell’ambiente perché dalle bordate e da Tommaso le cose che si vedono nel trading molti libri che ognuno di noi poveri era allora crudele sono gatti che porta la bara perché è quella che rende più più più comprensibili.

00:06:06
Speaker 1: Quindi fondamentalmente anche in quell’azienda formare una cordata importante della gente per arrivare come è l’unico a poter arrivare a fare meglio e cercare di far carriera il più delle volte basta appartenere neanche a niente avere le capacità per andare là sopra le teste dei politici.

00:06:32
Speaker 1: Negli Stati Uniti la politica e i politici delle aziende discutono e poi ieri a me è capitato di vedere che vanno avanti le persone che magari meritano quindi poca meritocrazia.

00:06:46
Speaker 1: Però nessuno potrà dire le cose giuste riesce ad andare avanti. Io.

00:06:56
Speaker 1: Io ho avuto una buona carriera lavorativa perchè comunque ho fatto bene. Ho portato bene questo dovrebbero dire vediamo cosa avrebbero comportato bene ho avuto degli ottimi rapporti.

00:07:15
Speaker 1: Chiaramente questioni litigi voglio vedere in qualsiasi momento e sopratutto in qualche territorio.

00:07:24
Speaker 1: Però ripeto i capelli Puglia mi hanno veramente da vigliacco.

00:07:33
Speaker 2: Ogni giorno soprattutto la lealtà e mi chiama il mio capo branco Claudio.

00:07:43
Speaker 1: Quando parlo vira dall’ambiente alla quale ho lavorato per più anni e 9. Io ero uno di quelli che qualcosa non va d’accordo.

00:07:55
Speaker 1: Hanno avuto un accordo per il classico personaggio che deve creare problemi mai soluzioni ma è Garko che dice no non lo vedo proprio bene non mi piace. Ognuno cercava di andare a sbagliare o di andare a trovare la mamma o per l’irrigazione costruttivo.

00:08:16
Speaker 1: Insomma è meno il più delle volte no.

00:08:21
Speaker 1: Qualche fa così ma qua non c’è la crisi e quando andate via abbiamo dovuto combattere le guerre e le battaglie magari non proprio tutte quelle per le più importanti.

00:08:39
Speaker 1: Ma lui lo condanna parecchio indietro perché vi ritorna sempre in strada.

00:08:46
Speaker 1: No perché dopo altre due aziende le cose potranno andare molto bene perchè una poi è fallita quindi o quasi due anni di meglio se non appunto in breve tempo aveva fatto un po di luce ma poi sono stati puniti perché sono falliti e quindi la platea non capisce la dura vita di noi liberi professionisti quella di non essere pagati anche perché da qualche tempo provvede un addetto mi sono molti di più.

00:09:23
Speaker 1: Io non parlerei mai indietro da persona comunque assunta in ogni 2004 ero il mio primo livello quindi ho un contratto è riuscita al Milan che si occupava di pubblicità o campagne rivolte.

00:09:45
Speaker 1: Tutto quello che ma a Bob Lane di Londra.

00:09:50
Speaker 1: L’ultima volta che tutto è stata da quando poi sono diventato agente di commercio perché mi fa non sono mai più tornato indietro non sarei mai mai tornato indietro perché il fatto di avere fatto tutti la vedo da un lato sicuramente è la fortuna di avere il tuo posto fisso più caldo.

00:10:09
Speaker 1: Però per quanto riguarda me io un proprio con una grossa limitazione perché mi sento come se fossi proprietà di qualcun altro e non riesco proprio a entrare in questo modo.

00:10:27
Speaker 1: Non potrei fare da quando arrivo io e le mie prove sono sempre stato abbastanza contento della scelta che ho fatto sicuramente onere d’onore perchè vede che lavori e guadagni produttivi hai guadagnato in nero non ha guadagnato.

00:10:49
Speaker 1: Certamente no.

00:10:54
Speaker 1: Tra l’altro non l’hai mai.

00:10:56
Speaker 1: Ti capisco benissimo ma non sono mai stato assunto in vita mia perché ho subito iniziato da solo dopo l’università dopo brevi esperienze di internship ho fatto la mia azienda poi ho iniziato a lavorare da libero professionista quindi non so cosa sia lavorare per qualcun altro.

00:11:17
Speaker 1: Devo dire che la libertà per me è la cosa più importante e quindi potermi gestire come voglio è la cosa più importante quindi ti capisco. Allo stesso tempo ci sono anche tanti oneri.

00:11:33
Speaker 1: Esatto.

00:11:35
Speaker 1: Importantissima automotive farsi comunque sarà anche resilienti.

00:11:41
Speaker 1: E che poi continua ad inventare in tutto e per tutto perché io vedo a 13 anni magari 9 e oggi come oggi.

00:11:56
Speaker 1: Magari studiando magari con il proprio tablet o magari quando magari loro finiranno magari anche per problemi che non esisteranno più.

00:12:06
Speaker 1: Ai giovani donne va bene perchè la libera professione.

00:12:15
Speaker 1: La mia previsione è che il web ha dato luogo a delle categorie dieci anni.

00:12:27
Speaker 2: E ora i droni che arrivano magari a fare un giro di droga e quindi come proteggere è un talento. Magari poi ora fra dieci anni ci sono altre.

00:12:49
Speaker 1: Infatti se si è capaci di norma addirittura penso che in questo momento sia un vantaggio perché visto che molte professioni anche con il codice si sta trasformando tutto molto più velocemente.

00:13:03
Speaker 1: Molte professioni non ci saranno più e quindi saranno persone che magari hai fatto 10 20 anni in azienda non lavoravano più in azienda ma non sei pronto nel senso psicologico per fare da te perché magari avuto anni in cui sei abituato a qualcuno che ti dice cosa fare e come fare hai sicurezze che nello stesso tempo io che faccio podcast pensavo solo due anni fa quando ho detto io mai neanche la mia stessa laurea che mi sono laureato in filosofia. Anch’io pensavo si vabbè l’ho fatto però.

00:13:41
Speaker 1: Tutta la cultura mi dà qualcosa di operativo.

00:13:44
Speaker 1: Invece adesso si ritorna a parlare di storytelling di contenuti.

00:13:49
Speaker 1: Quindi tante cose che ho messo in un cassetto adesso riaperto.

00:13:54
Speaker 1: Di utilizzo fanno parte del bagaglio nostre.

00:14:00
Speaker 1: Perché io non ho fatto nulla ho fatto l’università quando stamane gli editori mi guardavano male che vada a lavorare.

00:14:12
Speaker 1: Allora vai a lavorare perché volevo dedicarmi volevano quel che poi magari dipende anche dal carattere e fatto vai a farlo perché lo dicono gli album potevi farlo un po arriva negli anni e io dovrò anche poco maturo.

00:14:31
Speaker 1: Un grave difetto del lavoro molto poco maturo quindi l’ho fatto è convinto da tutte quelle persone che poi erano magari con due amici o familiari.

00:14:43
Speaker 2: D’altra parte la creatività di cui ho fatto i bambini non cambia tutti quindi lavoro.

00:14:54
Speaker 1: Il primo album in politica indica comunque anche dove verso chi parla e farà quello che farà.

00:15:05
Speaker 1: E tornato indietro agli ebrei ha raccontato di avrei fatto o ha fatto credo via che ha fatto l’università in e che soprattutto ha avuto persone che dicono di perdere la verità a fare un’università che sono tranne due anni anni vuol dire comunque prendersi un obiettivo prendere un obiettivo un pari obiettivo è da anni tre anni in quattro anni quello che deve fare.

00:15:36
Speaker 1: Quindi anche il fatto di dire che quel giorno ebbe immediati problemi di fedeltà.

00:15:45
Speaker 1: E gli anni dopo. Ma è convinto comunque a fare una fondazione un esame un percorso anni che impegna abbiamo tanta voglia di ricominciare.

00:16:01
Speaker 1: Quindi è importante quello che ora insegna la stampa lamentava un po tutto ma costanza disciplina può seguire un disco fatto che io ho fatto l’altro moderni ho studiato un greco antico o magari britannico ma con quelli cromatici è un po troppo settoriale vedrai che te la puoi rivendere troppo.

00:16:26
Speaker 1: Però io sono anche gli errori farei altre scelte chiaramente avrei fatto una scelta che magari avrei fatto con più gioia e più trasporto e poi di barcamenarsi tra l’altro da parte magari di Scienze Motorie stai parlando.

00:16:48
Speaker 1: Anche se poi mi sono Quando poi parli degli di parlare e i cumuli di burro quelli che sono quelli più in là i banchieri agricoltori.

00:17:03
Speaker 1: Non conta e conta sicuramente fare pluralità perché determinate materie sono fondamentali.

00:17:11
Speaker 1: Pare però un po come quando con le dovute proporzioni parlo a fare la maestra neanche quando ti danno la patente a guidare il liceo poi conta quello prima e dopo l’esperienza e quanto ti puoi mettere in pratica quello che fai.

00:17:30
Speaker 1: Perché tanti alternatori ma io quelli che io ho un ambiente comunque poco credibile e comunque te lo ricordo delle vittime.

00:17:43
Speaker 1: E dire che uno degli esami in assoluto più importanti è ideologia ok che poi è uno dei pochi l’unico che da qui è che dire no quello è l’unica cosa che vale fare l’Italia e poi la mia Nicaragua tramite bando che non ho più liberi motorie o spezzettato l’eterno secondo me gli è nato prima l’uovo o la gallina.

00:18:12
Speaker 1: Dipende molto da dalla persona là dall’esperienza mentale a quello di bambini po in discussione era calmo come quelli che con me provenienti purtroppo sono anche perché penso che sia un processo di continua formazione anche quello più assolutamente compiuto.

00:18:36
Speaker 1: Una che a io. Ricordo quando lavoravo.

00:18:41
Speaker 1: Motivo per il quale andava a combattere tante battaglie ed erano ieri mentre devo ammetterlo ma a o non va bene prendere la via in questo momento vedevi che ti guardavano le mappe.

00:18:54
Speaker 1: Cosa dici però io da bambino altrettanto lamentarti era che nel primo girone devi andare sul mercato devi andare a chiedere soldi ma le leggi devi andare a vendere la gente che devi avere migliori.

00:19:12
Speaker 1: Come dire i migliori pittore migliore ma vedere le cose migliori al mondo per poter fare la spesa sull’azienda e non parlo una formazione Embargo tutto ciò mi fa la formazione l’azienda perché ha una visione di lungo periodo e dice Ok il mercato lo ha fatto devi fare questo io per andare là e sbaragliare la concorrenza.

00:19:37
Speaker 1: Quindi se non lo fai quello nelle aziende devi un per tutti e non continui a formarsi e muori in implode perché comunque il mondo va avanti.

00:19:49
Speaker 1: Per qualcuno che comunque fa parte di te chiunque ha un sacco di persone non tutti no perché è l’unico a fornire gli avvenimenti a me.

00:20:01
Speaker 1: Io che continuo a fare di aggiornamento che dopo gli esami o le dico tutte le volte che letti o lenti qualcosa ti rendi conto di più.

00:20:16
Speaker 2: Io non ho nemmeno mai capire realmente come funziona il corpo umano vai a sapere una cosa fare cerca una persona per tutto quanto un certo.

00:20:27
Speaker 1: Apro il libro di Metodologia dell’Allenamento un libro di fisiologia o perché no io sono qua entra dentro una filosofia vedi come Socrate diceva Io sono di non sapere bene ma alla fine la verità.

00:20:48
Speaker 1: Che poi tradotta nei nostri anni ha davanti a riviste verbo e.

00:20:58
Speaker 1: Tanto è vero che i pareri portano all’interno di una grande macchina in Academy stiamo portando a è un personaggio straordinario che può ordinare una di quelle persone che fanno un tu.

00:21:14
Speaker 1: Era capitato a tutti anche per tre persone arrivare ad eliminare una dei corpi.

00:21:19
Speaker 1: A questo punto entra sotto il palco prende la parola non la vedi che ti sembra una pellicola anonima.

00:21:29
Speaker 1: A parlare è tutto dire mi metto anche io.

00:21:32
Speaker 1: Ok io partono gli tutto.

00:21:37
Speaker 1: Racconta tutto ma quando dico dove però non c’è lui.

00:21:45
Speaker 2: L’uscita della miniserie è capace di consultare e di inviare corde un po l’immagine e l’idea è che però questa cosa una cosa il cardinale.

00:21:57
Speaker 1: Perché avere a che fare con queste persone che raramente abbiamo potrebbe accadere e che non ho mai incontrato alla mezz’ora ndr non è stato fortunato perché ti rendi conto che la orienta è una parola non va di più.

00:22:16
Speaker 1: Soprattutto un argomento che puoi dire io so tutto regolarmente ma nessuno ti sei.

00:22:22
Speaker 1: C’è sempre qualcuno che magari ne fa un pezzo in più.

00:22:25
Speaker 1: Però ho avuto a che fare con queste persone con il tema quindi persone che fanno tutto che chiediamo anche alla più grande castronerie.

00:22:36
Speaker 1: Tu puoi dire lo dicono i media ed F. A testa e ti fanno sentire anche magari una pistola è inferiore loro ti dicono.

00:22:47
Speaker 1: Ripeto è una cagata perché è un modo in cui ti fanno capire mentre lottano e non prendono proprio bene contrastarli non per 20 minuti di meno te lo dico perché sono fatti in questo modo.

00:23:02
Speaker 1: Questa persona interrompe o parlando con i miei amichetti comunque cari ma noi non mancano Paolo Paternò e Mauro Di Paolo Cannavaro.

00:23:18
Speaker 1: Come fai a sapere mamma e mentre grandi imparo con una riga all’anno alla ricerca poche città con concorda.

00:23:30
Speaker 1: Probabilmente non arriveremo mai a un certo punto dire io mi fermo qui o invece di darlo per andare avanti e cercare.

00:23:41
Speaker 1: A cercare o a spaccare il capello a guardarlo e a guardare viene fatto un movimento per il mio e non tornerò in Italia in bagno.

00:23:54
Speaker 1: Poi la cui lettura anche fa da crolli a mano e questa è una cosa che è comune.

00:24:04
Speaker 1: Ho la prova bella di trasformarsi di pietra perché non conosci ti rendi conto di non sapere niente.

00:24:16
Speaker 1: Poi magari i confronti con persone tra virgolette normali o magari con il miei. Comunque venire da questa tua oscenità cercando di spiegare alla maniera come dire anche la nostra ma nel modo più semplice possibile diceva non hai capito spiega ma non ricordo esattamente quanto bravi bravi bravi per meno bambini.

00:24:48
Speaker 1: Anzi ti dirò di più ti faccio un’altra perla filosofica.

00:24:53
Speaker 1: Platone sosteneva che le cose più difficili non dovessero essere scritte ma solo raccontate e nel raccontarle due di utilizzare dei miti per rendere semplice a chiunque in modo tale che chiunque potesse capire il tuo il tuo pensiero ovvero che esso avrebbe ben 13 anni da parte di questa cosa.

00:25:24
Speaker 1: Ogni tanto mi parli di freddo a partire da cavigliere con rammarico lo ero di riuscire a spiegarla e in questo caso bene quando io penso di aver capito un concetto studiando ancora e poi cerco di ripetermi dentro di me e di Mariangela o Guido Olivia le mie due figlie spiega mi capita di spiegare perché muovo in modo matematico perché permette di capire quando mai capita o no. Perché poi come vedi anche perché litigare per i venti non è che un processo metabolico o un progetto energetico.

00:26:22
Speaker 1: Oltretutto rendere il tuo corpo nel cercare di il perché in un libro stampato con i termini che trovi nei libri tenete a mente solo la gran paura.

00:26:35
Speaker 1: Roba da renderlo più comprendi molto comprensibile.

00:26:40
Speaker 1: Non è facile anche perché lo ma è un ottimo modo utilizzare come cavie le figlie comunque è comunque interessante avere grafici fatti ho visto come vi ho scritto tu quando parli dei tuoi due tipi di Torino. Ci ti espresso apprezzamento che in Italia non è molto usata negli Stati Uniti. Tutti devono avere un mentore qualsiasi cosa qualsiasi cosa facciano. Qui c’è una cosa che sdogana anche per l’Italia nel senso qualcuno che ti segue ti incoraggia ti dà i consigli giusti.

00:27:32
Speaker 1: E allora io credo che anche magari il proprio lavoro e colmare il vuoto che mi compete mi ha dato un po la spinta dall’altra in maniera diversa.

00:27:56
Speaker 1: Però mi hanno un po impiegato mentre viene farlo in maniera impropria perché vendere è un po più alto.

00:28:09
Speaker 1: Il bello è che richiamando i membri per me io immagino importanti non parlandone ma l’importante è che sapesse se non è corretto anche perché proprio ieri studiando un attimo mi era proprio un passaparola mentre in cui si diceva che il mentore non è solo colui che ti insegna qualcosa da un consiglio ma lui stesso prende qualcosa da te.

00:28:40
Speaker 1: Impara qualcosa da quello che tu stai dicendo.

00:28:43
Speaker 1: Anche se non è esatto se è uno scambio reciproco o altre frasi donna che durante quel clan abbiano fatto tutto quello che ha detto tanti biografie.

00:29:09
Speaker 2: Nei romanzi che leggo ma poi il libro grazie alle registrazioni Cremonini perché amo la musica quindi mica l’ultima che leggete quella parola durante il quello che molti hanno fatto fuori da un quotidiano lettura è molto importante vedere dei libri da vendere.

00:29:35
Speaker 1: Ecco perché comunque nell’area delle fibre è una delle altre dobbiamo essere più concreti.

00:29:47
Speaker 1: Lo dicono sicuramente gli anni dei campi di miglioramento ampi dalle aree della La mia è la mia preferita è proprio per fare il tema di quelle che a me interessa molto.

00:30:02
Speaker 1: Proprio perché quando magari davanti anche un cliente di essere capace di parlare a più persone ma anche tante persone ripeto ora perché anche davanti a per e quindi magari lo ai minimi parlando perché lui è lui o il barman magari alla persona che lui ha poi magari parli al padre o magari parli al grido di Allende magari perché l’allenamento ha finito qui la via la mamma di una ragazza allenavo intorno agli anni di pallavolo e io dico chiesto ma qualche libro dato armi leggere il bel libro di Widmore.

00:31:02
Speaker 1: Ci siamo accorti che era il padre e il padre.

00:31:05
Speaker 2: Oggi no è un po come quando mi parlava di me.

00:31:13
Speaker 1: Un muro quello che un po a inventarlo concetto poco è.

00:31:20
Speaker 1: E poi lo vedi anche io trovava l’altro libro Life vinto da piccoli che conoscevamo tutti o piuttosto grande.

00:31:37
Speaker 1: Tradotto in italiano con tecnica e freak queste sono cose interessanti un figlio di due anni e mezzo.

00:31:52
Speaker 1: No è puramente area che oltretutto negli ultimi anni è anche esplosa in Italia che prima fino a cinque anni fa.

00:32:03
Speaker 1: Anni fa anni fa quando mi dico devi vedere Aleppo perché nel mio cortile il mio computer non apro una banca e viene fuori un oggetto attirano.

00:32:21
Speaker 1: Ti dirò di più io ho fatto un corso di cucina ancora sto facendo un altro sto facendo anche quello l’ho fatto cercando su Google perché non quest’estate ma l’estate precedente ho letto l’intervista di berretti il tennista che diceva che era migliorato tantissimo perché oltre a tratti veramente era stato affiancato da un coach mental coach.

00:32:52
Speaker 1: Assolutamente sì mentali incredibili e io avendo studiato filosofia ho sempre veramente avuto uno scetticismo incredibile su queste cose perché detto questa sono panzane sono frasetta del Mulino Bianco non proprio perché non mi fido tra voi.

00:33:15
Speaker 1: Voglio studiarlo. Esatto. Ma questa è una mia idea.

00:33:21
Speaker 1: Quindi ho fatto ricerche su Google ho trovato l’università Bocconi che faceva un corso di cucina ma strano.

00:33:28
Speaker 1: Se lo fanno loro l’Università così dogmatica economica si mette a fare una roba che per me era esoterica no.

00:33:37
Speaker 1: E invece poi studiando lo ho fatto anche il libro di With.

00:33:43
Speaker 1: Sì sì l’ho letto ha fatto anche aiuto dove mi sono dovuto fare anche una tesi finale di anche le relazioni di tutti questi libri e quindi studiarli proprio e ho trovato uno dei più completi.

00:33:53
Speaker 1: Semplice ma che ti dava molte molte dritte anche un metodo.

00:33:59
Speaker 1: E invece è proprio la cosa misurabile scientifica che soprattutto per chi fa sport che allena come te è importantissimo perché appunto ti mostra che ci sono tante personalità dentro una persona e quindi vanno allenate tra virgolette tutte non solo in fisico ma anche.

00:34:20
Speaker 1: Ma incrementerà anche se poi allora evitare un aborto lo faremo.

00:34:35
Speaker 1: L’Italia storica perchè vieni fuori un po di sport il rugby è molto importanti perché a Milano non vincono. Quando puoi fare di più una mappa critica uguale e vicina.

00:34:58
Speaker 1: Poi effettivamente un Bellini operiamo all’interno di Internet come metafora della vita di tutto lo sport però non stai facendo vai da nessuna parte. Io personalmente ho fatto un vivo anch’io ma prima di dire di lavorare all’interno del coach come trainer ho fatto le mie gare i miei mi Magliaro non potrei farlo però guardando quello che ho ancora mettere in piedi. Quindi non vorrei farlo però.

00:35:41
Speaker 1: Ricordo di Herrera ma credo che la colpa di poche gambe non perde mai la maratona per uno sport che aveva con la maratona avevo le gambe.

00:35:59
Speaker 1: Andrea allena tre ore quattro ore e o anche di Imu.

00:36:08
Speaker 1: Però le gambe dure mette una tremenda 4 ore poi ombre con me e diventa anche un po umanità.

00:36:24
Speaker 1: Perché mai dare aiuto al tuo corpo. Non mi proprio clinicamente definita parecchio soprattutto a livello mediatico e quindi le articolazioni e le articolazioni la mente la mente come interamente B.

00:36:53
Speaker 1: No è vero concordo ma infatti non ho fatto vedere un film sempre in corso sulla corsa sul triathlon. Che c’entro un centimetro Oscar la storia vera di questo pubblicitario.

00:37:09
Speaker 1: Guarda caso spagnolo con due figlie due figlie e un figlio una figlia e una figlia in arrivo che improvvisamente scopre di avere la sclerosi multipla e quindi non è più in grado di muoversi non riesce più a fare niente. Piomba nella depressione più totale fino a quando non decide di provare a fare almeno cento metri a piedi no lentissimo perché non riesce più a coordinarsi. Da lì si pone un obiettivo sempre più lungo sempre più la pupilla. E alla fine finisci per fare triathlon e riesce a fare una gara di triathlon. Non so quante ne abbia fatte una ventina con le classiche ricadute che però in questo tipo di malattia. Ma per dire che è tutta una questione mentale si è imposto.

00:37:56
Speaker 1: Si è imposto di fare quello ed è riuscito a battere tre volte la malattia solo con la testa con la volontà di fare un passo alla volta poi.

00:38:07
Speaker 1: Ed è perché è proprio un pacco alla volta.

00:38:11
Speaker 1: Perché non fai il primo passo ma in tutto poi di quelli che tengono davvero grandi labbra.

00:38:20
Speaker 1: Basta veramente paragonare i concorsi al momento di colpire perdere il tavolo in cui magari capita un incidente e un lavoro in cui ti capita è un lutto è meglio da una.

00:38:45
Speaker 1: Il problema è che può capitare nella vita è la cosa che ti può capitare.

00:38:52
Speaker 1: Mi ricordo che nel momento in cui i Kamba poi in grado di andare avanti in qualche modo a volte come ieri perché è il primo Papa la macchina ferma a una Madonna.

00:39:10
Speaker 2: Quattro ampolle la benzina e di finirla. Al primo mese era amica onde la macchina la e di lacrimazione. Il primo fatte tutte le verifiche da fare è la più complicata perché devi rimettere in gioco completamente non hai voglia di pagare e non è mai quella quando non hai voglia di cominciare la voglia di ricominciare.

00:39:41
Speaker 1: Alle persone che camminano e magari non prendere attività come capita a tutti io lavoro oltre le balle e lavorando troppo e tutte le volte capita che quando puoi.

00:39:58
Speaker 1: è un meccanismo all’interno per cui hai avuto quando non guardi devi metterci a correre e che vuoi mettere d’accordo.

00:40:09
Speaker 1: Però è ancora innamorato della passione che provo a quando vorrei tanto vorrei mio rientro chiederò l’allagamento al tuo corpo è di correre è innamorato di quella che è la parte di morte che lei ha scoperto di avere fretta e avevi mai mollare e non l’ha mai trovata.

00:40:33
Speaker 1: Il problema riguarda almeno una volta non devi mai abbandonare perché abbandoni la vita pubblica e le banche.

00:40:47
Speaker 2: Però mai mai ferma perché ti perdi poi ogni volta ricominciare.

00:40:53
Speaker 1: E sempre più complicato fa chiaramente la differenza tra implode e riesce comunque a imparare guarda un po più in vendita nell’ambito delle vittorie. Dipende. E allora.

00:41:11
Speaker 1: In entrambe le prime cover mi richiama quella delle persone che erano tutto non mi ricordo meglio questo perché chiaramente tra governi americana.

00:41:28
Speaker 1: Nuova nel altrimenti è ormai da anni ormai è una di quelle cose che voglio poi dovrebbero chiedere scusa opzioni di sconveniente un po ma c’era una bellissima serie su di qualche anno fa quando sono ancora in tv che faccio vedere questi studenti ragazzi obesi o molto grassi che finita la scuola prima di andare al college volevano mettersi in forma proprio una volta la loro vita e quindi venivano seguiti per tre mesi durante l’estate da calcio appunto e quindi vedevi la fatica enorme che facevano i primi giorni tutti volevano mollare poi con una forza di volontà incredibile facevano questi sforzi cui perdevano 10 15 20 30 40 chili in soli tre quattro mesi ed erano poi persone completamente diverse cioè da persone timide che non parlavano cetra a persone consapevoli perché avevano raggiunto un obiettivo. Quindi vedi queste grandissime trasformazioni non solo fisiche ma anche mentali di ragazzi.

00:42:38
Speaker 1: Poi perché forse questo ragazzo più facile lavorare che su una persona adulta che sicuramente avrà tanti altri problemi in più ma quello sicuramente no.

00:42:52
Speaker 1: Come dire ognuno di noi ha la propria identità con me in ambito lavorativo non c’è tutto. Poi ogni idea ha la propria vita.

00:43:07
Speaker 2: Trovare un lavoro in ambito sportivo è anche come metafora per cercare di andare oltre perché l’ostacolo può agire il c’è da dire poco a poco alcuni è quello di affrontarlo o diplomati e poi continuare a girare dicendo Signorina prendi un integratore prendi rimessa a dieta o calcio e poi ne dica muoverti e ritoccare anche un po di olio evo rispetto a quanto ti tocca farlo magari in miniera.

00:43:40
Speaker 1: Pane vino per il quale sono nettamente contrario al lavoro di confrontarmi con le persone che vogliono e vogliono intraprendere un percorso che è sicuramente un percorso di benessere.

00:44:02
Speaker 1: è quello che mi chiedono Ma io voglio gli addominali scolpiti e buttate lì.

00:44:11
Speaker 1: Ecco dico guarda lo ringrazio ma magari io come cliente non ti voglio.

00:44:16
Speaker 2: Preferisco avere una persona che magari abbia una reale motivazione e che voglia bene perché poi ti verrà degli addominali.

00:44:26
Speaker 1: A Cristiano Ronaldo va bene quello che vuoi ma non è che lavorerò con te. Anche perché totalmente mancante di allenarti allora tutto poi ti alleni ma per quante volte ti impallinare per mettere piede in Italia per settimane.

00:44:45
Speaker 1: Metti 4 0 4 1 4 ore a 4 orari all’interno di una settimana è fatta da 24 ore per tre giorni con quello che fai.

00:45:00
Speaker 2: Nella giornata di oggi.

00:45:02
Speaker 1: Aiuto e pagheremo allenarmi in maniera corretta baciamano aiutati determinate aree magari parliamo di a Bali ma io lo dico perché non è il mio lavoro.

00:45:19
Speaker 1: Ho fatto il paragone non turbare Roma Gestire un ottavo robot.

00:45:27
Speaker 1: Ma perché quando lui e quindi bisogno assicurando tutto va alla tomba quello di avere un obiettivo e io mi sento un dare in al palmares perché vieni con me in palestra farlo non è il fatto che è importante o o DVD dicono.

00:45:57
Speaker 1: Quindi ma questa è la base del calcio in poi.

00:46:02
Speaker 1: Tu parli poi nella tua presentazione anche che quello che piace a te del tuo nuovo lavoro ormai non è più nuovo quello di prendersi cura degli altri.

00:46:13
Speaker 2: Bene la sera presto guardo il Papa perché io davvero evito proprio quando arrivo finita la cripta invece e a Milano bere la mia macchina sperando di Agrippa morto dovette vederlo quando parte del tavolo quando hai una persona a ricoprire ricoprire l’elmo. Crede che l’arrivo a casa magari non per le medicine togliere magari quelle più lacrime che vengono tolte solo quelle per la pressione perché tendenzialmente quando in realtà la prima cosa che fai.

00:47:00
Speaker 1: Eppure proprio l’attività fisica.

00:47:05
Speaker 1: E magari riesce anche a togliere i fili.

00:47:09
Speaker 2: Io ho avuto dei mesi che comunque dopo eventi imprevedibili e mi dicono mi è cambiato la vita.

00:47:19
Speaker 2: Io non mi muovo in una parte che avrò ma no.

00:47:26
Speaker 2: Poi quando lui va via io dentro di me questa mentalità lotteria perché è perché tutti dicendo che tutto l’amore ha qualcosa.

00:47:37
Speaker 2: E io lo devo anche io giorno quando vengono ad allenarsi con il babbo.

00:47:42
Speaker 1: E comincia anche a fare come dire la verità per avere una branca più semplice dobbiamo lavorare un po tutto quello è veramente un po l’unico però che persone che magari fino a un anno prima non facevano una tutti di minimo da vomitare riuscivano perchè.

00:48:07
Speaker 2: Mediatore oculare quindi non molla e trovi e ottenere ben poco.

00:48:25
Speaker 1: O no io sono io dico quello che voglio fare qui un grande banchiere gay.

00:48:41
Speaker 1: E poi tu parlavi che forse iniziato sempre natura presentazione che fosse iniziato un po tardi a fare questa professione che invece che ne esce ami e in questo caso ti consiglio un bel libro che ho dovuto studiare che sugli archetipi no e anche quella mi sembrava esoterismo invece queste li leggi.

00:49:05
Speaker 1: Se lo leggere studi bene vedi che ci sono cose vere. E praticamente è solo perché tu stai facendo un viaggio un percorso che ti ha portato al punto e lo hai scritto anche dove dove sei ora quindi realmente tu sai adesso dove devi essere perché hai raggiunto solo grazie anche ad esperienze di lavori che non ti soddisfaceva al 100% alla consapevolezza di sapere chi guarda aspetta che devo cercare ho fatto la relazione sulla nazione zebre.

00:49:51
Speaker 1: Ottimo non lo trovo.

00:49:56
Speaker 1: Ecco risvegliare l’eroe dentro di noi.

00:50:02
Speaker 1: è un librone quindi molto grosso che parla di tutte le figure che archetti per leggere non sono no che sono entro noi. Tu hai alcune figure o hai più figure dentro ma non le hai tutte naturalmente.

00:50:20
Speaker 1: Quindi ci sono anche poi dei test dai quali capisci che tipo di figura sei il 15 il Cercatore l’amante l’innocente il creatore il guerriero il mago saggio il fondo sovrano l’angelo custode il Distruttore.

00:50:36
Speaker 1: Fanno poi un processo di vita no perché magari inizi come innocente o come orfano. Poi diventi guerriero creatore e poi diventi cercatore eccetera.

00:50:50
Speaker 1: è un progresso continuo con grandi abilità e puoi venire qui a Roma però perché sono rimasto lì quel momento arriva tardi ma questo qua potrebbe arrivare che è arrivato con la consapevolezza che vedeva e non venire a conoscenza di altri elementi che l’America deve avere domani.

00:51:28
Speaker 1: Ora è venuto da me io mi pare non faccia niente perché è veramente l’unica. Perché è vero che magari è più o meno il mio che vorrebbe mettere Ganimede ma qui mi pare di proprio quel che rimane di tutto lo stato dell’arte.

00:51:52
Speaker 1: Questo fatto mi ha annullato ridicolo che alla fine ho dato uno spunto come ognuno di noi due posso ricorrere così farò di tutto per migliorare.

00:52:10
Speaker 1: Ho citato le persone ho fatto libro però ma va bene però non è un fatto di non valgono quando arrivammo a un accordo di qualunque genere perché è una roba per l’altro il marmo. Ma perché non lo fai.

00:52:34
Speaker 1: Bene bravo far hai avuto bisogno di quello che ho imparato da solo.

00:52:42
Speaker 1: Onore a ma hai sempre bisogno anche di qualcuno che ti incoraggia comunque perché qualcuno che. Che d’accordo con Teo che crede in te. Secondo me è fondamentale in qualsiasi cosa fai spesso.

00:52:58
Speaker 1: Soprattutto all’inizio perché anche solo fare tu che fai il coach di qualcuno che si vuole allenare e quello si vuole allenare ma se non c’è qualcuno che lo allena è difficile che prenda da sé e riesca a essere costante quindi è fondamentale.

00:53:19
Speaker 1: No se di persona il cognome dell’autrice Carola in.

00:53:32
Speaker 1: Ora basta guardare perché la natura da scegliere dove sono.

00:53:39
Speaker 1: Sono 100 euro per la consulenza che preferisce e basta.

00:53:52
Speaker 1: Va bene quindi ti ringrazio per il tuo tempo per chiamarlo ma tu pensa ancora a presto.

00:54:10
Speaker 1: Bella ciao ciao ciao.

Marco Principi Coaching