Podcast Tips “Che cosa è il mental coaching?”

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Tanti mi chiedono cosa sia il mental coaching?
Perchè rivolgersi ad un mental coach ? Quale è il metodo?
Perchè allenare la mente? In questo podcast provo a dare qualche risposta

Ascolta “Podcast Tips “Che cosa è il mental coaching?”” su Spreaker.

Trascrizione del podcast

Ciao a tutti i nuovo podcast. Oggi vi voglio ricordare che potete trovare questi contenuti anche sul mio sito www.marcoprincipi.it. Oggi dopo aver ricevuto tante domande su cui mi chiedono ma perché mi dovrei rivolgere a un mental coach. Che cos’è il coaching. Chi è il mental coach.

 Voglio darvi qualche rapida risposta che poi trovate anche nelle FAQ sul mio sito. La prima domanda appunto potrebbe porsi è quella è che cos’è il mental coach. E che cos’è un coach.

Il coach non è altro che un allenatore e un allenatore della mente che si concentra su migliorare la performance del proprio stesso sito facendo quindi crescere il potenziale diminuendo le interferenze.

Ricordiamoci sempre che le interferenze possono essere esterne ma spesso sono anche interferenze interne. Quindi siamo limiti che noi stessi ci poniamo perché è importante allenare la mente perché come è importante allenare il fisico per esempio alla resistenza alla velocità la forza e chi più ne ha più ne metta.

Anche le nostre capacità mentali hanno bisogno di strade nate sempre sempre e per di più se ci poniamo degli obiettivi che vogliamo raggiungere e che non sono per niente facile.

Allenare la mente è fondamentale ed importante fanno sempre con coach o senza coach. Il coach quindi è un esperto del processo che guida comportamenti dell’assistito.

Questo guidare è importante ed è già nella parola coach perché coach. Il termine anglosassone che si riferisce alla corriera o al bus. Quali sono i coach quindi è qualcuno che ti trasporta che ti porta appunto a raggiungere il tuo obiettivo.

Non è vero che è adatto solo per gli sportivi ma è importantissimo anche nelle realtà aziendali e anche per qualunque professionista. Chiunque chiunque voglia affrontare un percorso con lo scopo di migliorarsi e soprattutto di acquisire consapevolezza che la cosa fondamentale si lavora per obiettivi.

Quindi il metodo di lavoro è un lavoro basato su obiettivi obiettivi. Per essere specifici temporeggiare e misurabili. Quindi sono due gli obiettivi che ci devono portare a dare maggiore consapevolezza delle nostre attitudini delle nostra qualità.

Un raggiungimento di maggiore efficacia ed autonomia nelle prestazioni nella quotidianità nel lavoro nello sport e nella vita generale e credo che un’altra cosa che possa aggiungere si possa giungere a questo metodo di lavoro sia un’ispirazione perché l’ispirazione secondo me è una leva potentissima d’ispirazione la possiamo trovare dovunque possiamo trovare dei libri che spesso la trova nei libri ma trova anche nei film.

Ci sono alcuni film che quando li vedi dopo sei liberamente ispirato vorresti fare cose grandiose. Non so se capita anche voi la trovate nella musica perché quando spesso ci alleniamo ascoltiamo la musica perché la musica spesso ci ci porta a fare di più.

Ci porta a superare i nostri limiti. Può essere usata anche la meditazione e la musica quindi anche la musica è potentissima. Ma la natura a vedere le cose bellissime che abbiamo intorno a una natura splendida vediamo direi rimane il cielo le montagne sono tutte cose che ci spirano e noi dobbiamo farci travolgere da questa ispirazioni travolgere dalla bellezza che intorno a noi che nelle parole scritte che nelle immagini.

Dobbiamo farci ispirare da tutto questo può essere una leva potente e fortissima per voi. L’ultima questione sarà la consulenza aperta a tutti. Insomma se tutti hanno bisogno di mental coach. No non credo che tutti abbiano bisogno di un mental coach.

C’è chi è già fortissimo di suo di testa. Ci sono altre persone che invece non hanno bisogno perché non hanno nessuna voglia o non nel periodo nel quale vogliono tentare di migliorarsi in alcuni ambiti o di avere più consapevolezza. Sarà proprio la ricerca interna ad essere una moda. 

Devo farlo perché ho voglia di farlo perché una volta che uno servire un mental coach si mette veramente in gioco. Una volta che uno decide di migliorarsi in alcuni ambiti. Poi non è un lavoro che è magico ma non è che avere mental coach ha superato il problema.

No è veramente un lavoro ed è un lavoro duro un lavoro impegnativo un lavoro che ci porta via tempo e che spesso ci mette in situazioni di squilibri di sconforto. è un termine inglese.

Situazioni in cui non vorremmo essere ma qui ci siamo buttati noi perché abbiamo la voglia di migliorare vogliamo essere capaci di migliorare anche nella difficoltà.

Quindi per questo io faccio anche sempre una prima sessione di prova gratuita in modo tale che ci si può conoscere ci si può parlare si vede se gli obiettivi sono obiettivi che io con le mie competenze sono in grado di fargli raggiungere.

Se non mi posso può assegnare altri professionisti e anche per vedere se c’è empatia fra di noi perché magari due persone possono andar d’accordo e quindi inutile sprecare tempo e soldi perché per un rapporto che poi.

Non va avanti quindi è per tutti ma non è per tutti. Quindi dipende dalle vostre reali motivazioni la reale motivazione di chi sceglie di intraprendere questo tipo di percorso è anche dalla compatibilità tra il coach e il suo assistito.

Spero di essere stato chiaro e di aver risposto ad alcune delle vostre domande. Comunque se avete altre domande non esita a scriverne attraverso il canale ora che il sito grazie a tutti. Buongiorno.

Marco Principi Coaching