Podcast Tips “L’idiota”

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

In questo podcast vi chiedo quale sia il libro più bello che abbiate mai letto. Me ne sono piaciuti tanti ma credo che nessuno abbia avuto l’impatto emorivo che per me ha avuto questo capolavoro di Dostoevskij.

Ascolta “Podcast Tips”L’idiota”” su Spreaker.

Trascrizione del podcast

Ciao a tutti. Nuovo podcast Tips. Bentornati. Vi ricordo di andare sulla mia pagina www.marcoprincipi.it per trovare altri contenuti e altri podcast.

In questi giorni mi chiedevo quale fosse il mio libro preferito. è una domanda difficile alla quale non so rispondere Non so qual è il vostro libro preferito.

Però pensandoci bene ho un libro che mi ha veramente cambiato forse chi mi ha veramente colpito gli occhi di Dostoevskij. Pensate quel libro che sono stato costretto a leggere un libro che non avrei mai letto probabilmente non conoscevo neanche Dostoevskij. Sì lo conoscevo come autore ma non ho mai letto il suo libro.

All’inizio un vero mattone enorme. Io ho dovuto studiare neanche leggere per l’esame di Storia della filosofia contemporanea di un libro che io considerava tutti un libro se taumaturgico, un libro incredibile, idiota perché è lo stesso protagonista che il principe che ci spiega perché viene considerato un idiota.

C’è anche chi mi crede un idiota. Non ho mai scoperto perché in verità sono stato talmente malato da non essere molto diverso da un idiota.

Ma com’è possibile che sei idiota anche adesso quando io per primo mi accorgo che la gente mi considera tale. Io entro penso mi credevano un idiota. Ma io sono intelligente e loro non lo sospettano. è un libro incredibile.

Ci sono tantissime frasi che poi vengono utilizzate come aforismi o vengono adesso la moda del momento quella l’influenza era di mettere delle foto e delle frasi che non c’entrano niente con le foto e spesso vengono utilizzate le frasi di Dostoevskij e del L’idiota di Dostoevskij come la bellezza salverà il mondo o la compassione la più importante forse l’unica legge di vita dell’umanità intera.

A me queste cose fanno impazzire l’utilizzo di frasi che fanno parte di un libro per giustificare un post completamente contestualizzato da persone che neanche hanno letto il libro. A me fa veramente impazzire chiunque tornando noi.

Quello che mi ha colpito veramente di questo libro che mi ha fatto tanto riflettere è la il concetto di verità appunto questo principio la malattia non viene mai spiegata quale per la quale si comporta in maniera strana, è la più grande stranezza è quella di parlare senza filtri e di dire sempre e soltanto la verità.

 Questo libro fa riflettere sulla forza della verità ma anche sul pericolo che si nasconde dietro la verità. Perché appunto per questo libro filosofico. Perché la verità è potente la verità ti sbatte in faccia le cose. Ma può anche causare tragedie. A volte la verità può fare veramente male mettere le persone in difficoltà.

Nel libro succedono anche cose tragiche a causa di questa verità rilevata quindi anche un bel concetto filosofico bisogna sempre dire la verità o a volte in alcuni casi specifici è meglio magari cambiarla leggermente o cambiare del tutto.

Penso che sia una scelta molto personale ma veramente vi consiglio di leggerlo perché vi fa veramente riflettere. Quelli che dicono io  dico sempre la verità non esistono. Non è assolutamente vero. Se così fossero non avrebbero più nessuno vicino e creerebbero tragedie ovunque.

Un libro che contiene anche un altro concetto che quello di come viviamo la nostra vita. E quando l’autore si butta nel libro col c’è qualcosa che era successo in realtà lui era stato condannato a morte lo spegnersi solo il giorno prima dell’esecuzione era stato liberato grazie all’amnistia.

E lui scrive che i giorni prima di questa esecuzione pregava Dio. Diceva se solo tu mi darà la possibilità di vivere ancora. Io cambierò completamente la mia vita vivrò ogni momento come se fosse l’ultimo e la farò fruttare al massimo.

E poi cinicamente ci dice una volta che sono stato c’è stata l’amnistia e sono stato liberato ho ripreso a vivere come facevo sempre. Noi spesso riusciamo questa cosa no. Voglio vivere come se fosse l’ultimo momento anche questo lo vedo spesso nei post. Voglio vivere ogni attimo ogni secondo. Ma non è così facile.

Non è così facile cambiare il nostro mood del nostro modo di pensare il nostro modo di vivere, è veramente solo il discorso del mattoncino sotto il discorso dello sforzo che dobbiamo fare ogni giorno e libero nel momento nostra vita vuol dire andare in giro fare casino vuol dire proprio veramente vivere e vivere e scoprire e conoscere quindi la realtà quello che c’è dietro questo concetto è la conoscenza.

Se noi diamo valore alla nostra vita scoprendo aiutando avendo compassione degli altri e conoscendo sempre di più cerchiamo e diamo un senso alla nostra vita e dando un senso reale alla nostra vita. Contagiamo anche le persone che ci stanno intorno. Quindi riflettete su questa cosa e se avete voglia se avete tempo perché ci vorrà tempo per leggere tutto il libro leggete L’idiota di Dostoevskij. Grazie a tutti.