Podcast Tips “Non è mai troppo tardi”

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Sfatiamo la falsa narrazione che i grandi imprenditori siano solo i ventenni che hanno una grande idea nel loro garage.
I dati dicono altro.

Ascolta “Podcast Tips”Non è mai troppo tardi”” su Spreaker.

Trascrizione del podcast

Ciao a tutti il nuovo podcast tips bentornati o Benvenuti. Mi ricordo di andare sul mio sito www.marcoprincipi.it.

Io spesso sento Ascolto gente scoraggiata sono troppo vecchio non ce la farò mai non posso iniziare una carriera adesso non posso fare l’impresa adesso bisogna essere giovani non è mai troppo tardi.

Voglio proprio sfatare questo mito della giovinezza per avere successo, è una narrazione falsa ma sono i numeri che lo dicono infatti spesso e vengono citati imprenditori come Bill Gates, Steve Jobs, Mark Zuckerberg quindi i fondatori di Apple e poi della Microsoft, di Facebook che hanno iniziato la loro azienda la loro attività molto molto presto ne hanno avuto un successo incredibile ma grazie a un articolo che ho letto su Harvard Business Review i fatti e i dati dicono altro.

Anzi diciamo pure che imprenditori fra i 20 e i 29 anni hanno le stesse probabilità di successo di imprenditori sopra i sessant’anni. Quindi hanno una probabilità di successo abbastanza bassa mentre la maggior maggior successo saranno gli imprenditori che iniziano la loro attività standard dopo i 40 anni e l’età media degli imprenditori di successo è quella di 45 quindi persone di mezza età.

Quindi il mito del giovane che l’unico che nel suo garage costruisce la nuova idea innovativa e ha successo è da sfatare completamente. Non credete in questa narrazione. Sono storie bellissime su cui si costruiscono i film ma sarebbe bello fare anche un film, è forse stato fatto sul fondatore della catena di McDonald che l’ha fatto dopo 55 anni qualcosa del genere di persone che anche dopo una vita anche di successi sono riusciti a costruirsi un impero e un futuro anche se più breve di una persona di vent’anni incredibile.

E questo è dovuto proprio all’esperienza all’esperienza lavorativa. è chiaro che un ventenne venticinquenne non può avere l’esperienza lavorativa di un quarantenne di un quarantacinquenne che magari ha vissuto in un’azienda o ha fatto delle aziende precedentemente fallendo e quindi riesce a capire certe dinamiche. Riesce a capire che cosa va migliorato riesce a capire che cosa ha sbagliato in passato. E proprio sui suoi errori o sugli errori che ha visto fare gli altri costruisce il suo successo.

Un’altra cosa da sfatare è che anche questi imprenditori che hanno avuto che hanno fondato perché di gente incredibili delle aziende da giovani hanno raggiunto il loro maggior successo dopo i 40 anni addirittura dopo 50 pensiamo solo a Steve Jobs. Jobs ha fondato la Apple ma è stato licenziato poi dalla sua stessa azienda azienda che poi è andata in crisi incredibile e ha avuto il suo maggior successo a 52 anni con la l’innovazione più grande che ha fatto che è stato l’iPhone.

E anche lo stesso Bezos ha avuto il tasso di crescita più alto quando aveva 45 anni. Quindi anche questi non hanno raggiunto il loro picco a 20 25 anni ma hanno raggiunto l’età matura.

Quindi il suggerimento che posso dare a tutti è perché è normale che le persone sopra i 35 40 anni ormai troppo tardi ormai non potrò fare niente ormai non potrò più coronare i miei sogni o seguire gli obiettivi. Non è così vi sbagliate. 

L’importante è avere consapevolezza dei propri mezzi e metterci tanto impegno e utilizzare i propri insuccessi la propria esperienza per costruire qualcosa di nuovo e di migliore. Quindi la frase non è mai troppo tardi è pura verità. Grazie a tutti.

Marco Principi Coaching