Special People podcast con Luca Travaglini

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Parliamo di Vertical farming una nuova opportunità per il pianeta.
All’interno di una vertical farm è possibile ricreare le condizioni climatiche ideali per ciascun tipo di coltivazione con pochissimo spreco d’acqua.

Listen to “Special People podcast con Luca Travaglini” on Spreaker.

La coltivazione indoor rende le produzioni immuni alle incognite atmosferiche e all’inquinamento: niente grandinate o gelate improvvise che possano compromettere il raccolto. C’è anche l’aspetto legato all’utilizzo di pesticidi e affini, del tutto inutili all’interno di questo ambiente. Scopriamo insieme a Luca una nuova realtà.

Trascrizione del podcast

[00:01:13] Gianluca grazie di essere a questo podcast Marco accetta l’invito che oggi volevo parlare appunto dell’agricoltura verticale di Planet Affairs prendendola un po più lunga perché questo podcast appunto si chiama Special tipo.

[00:01:32] Quindi sto intervistando persone che hanno fatto qualcosa di particolare quindi ho o sono andati a vivere all’estero o sono degli sportivi o hanno iniziato a fare qualcosa di insolito. Ecco quindi te devo chiedere quando e perché ha iniziato.

[00:01:54] So che già lavoravo nell’alimentare sono nate una industria alimentare ma come mai iniziato a questa nuova attività.

[00:02:05] Io prima il nostro gruppo di famiglia ha occupato gli stabilimenti nel settore specifico dei salumi e io ero responsabile tutti gli stabilimenti totalmente automatizzati e complessi. Trentacinque anni e cinque anni e mezzo ho deciso di cambiare la mia vita a seguito di una brutta esperienza che mi ha portato a cambiare dover cambiare la mia vita a riflettere molto e soprattutto accese il desiderio di fare qualcosa di concreto. Il futuro sei generazioni. A quel punto ho iniziato una ricerca ma in realtà mi trovavo su un viaggio di ritorno sul volo di ritorno dal Giappone dove si trova la volta del Tactical Farm che nasceva in Giappone a seguito del disastro di Fukushima e che è diventato l’unica alternativa perché le falde erano utilizzabili e non hai spazio per coltivare. Mi sono interessato molto e come se avessi visto la luce nel senso che mi sono reso conto quello che volevo fare e mi sono dato una sfida personale nel senso che volevo aiutata a cercare qualcuno che potesse realizzare uno stabilimento per fare quello che è entrato in contatto con tanti player. Ho visitato tante opportunità di visitare tanti stabilimenti e mi sono reso conto che questi modelli non erano applicabili in Europa come in Italia. Motivo. In Giappone i prezzi di mercato dei prodotti ortofrutticoli sono altissimi perché i prodotti sono perlopiù importati.

[00:04:09] E non si trova. il prezzo l’elettricità è bassissimo.

[00:04:15] In Italia il prodotto C’è aspettativa dei consumatori è altissima. Siamo un po tutti chef soprattutto no e quindi introdurre o utilizzare una tecnologia analoga in Italia molto più celle Gig è molto più difficile. Gli elementi chiave di questa tecnologia erano la climatizzazione l’illuminazione la climatizzazione ho avuto la fortuna di avere alle spalle il nostro gruppo e quello e per quanto riguarda l’illuminazione sono riuscito a convincere il Philips a seguirci.

[00:04:57] Ma questo lo chiede la mano. Hanno subito creduto nel tuo nuovo progetto o ci sono state le difficoltà d’inizio a lungo.

[00:05:07] Sono partiti dal 2006 2006 5 2006. Pessimo girarsi milioni di euro ogni anno sul calcio nello specifico sul suo assistito.

[00:05:23] Mutu.

[00:05:23] Ho saputo che sono arrivato a lungo con una mail abbastanza particolare se scrivo ed attuate io ho visto male la maggior parte degli stabilimenti realizzati in partnership con voi. Secondo me sono questi problemi gli ho dato un’idea di quelli che potevano essere le soluzioni a questi problemi come volevo affrontarlo io. E si vede che ha suscitato tanti. Che vanno evitati immediatamente andando a parlarne. Avevo mandato una mail 22 dicembre sconfitto da Laura Betti ma subito subito dal vivo sono trovato una persona del settore l’uomo. una bomba un grande amico agricolo e quindi boh si vede che gli ho incuriosita a tal punto da chiedere quello che volevo fare su campi. da rifare mi sono guarda lì ci siamo guadagnati o la loro fiducia lo stesso che abbiamo immediatamente sviluppato all’inizio come un gruppo di famiglia un centro di ricerca in cui erano tre quattro anni e mezzo. Ho fatto una ricerca eccelsa pazzesca è un processo lungo un processo se non produci tappe il processo organico quindi passarsi per la sabbia i tipi organici in crescita che ti ritrovi a stampare un tappo in scena c’era tantissimi tantissimi parametri e tantissime cose che vanno a inficiare il processo di crescita quindi non è immediato c’è fame di cibi fritti tantissimo tempo io ero responsabile ci si gestiva il nostro 110 col stesso tempo mi avevano dato metà del loro centro di ricerca da gestire uguali.

[00:07:32] Quindi facciamo tante prove.

[00:07:37] In comparativa per arrivare il più velocemente possibile ai risultati ma tu non avevi nessuna esperienza in questo campo.

[00:07:44] Dico cosa che avevi studiato tu prima la laurea in economia e ho fatto prima ho lavorato in finanza ho lavorato nell’automotive e successivamente ho lavorato nel mio gruppo di famiglia. Il mio gruppo di famiglia ha sempre lavorato con tanti ingegneri HP risorse occupate di automazione anche sono un background tecnico. Diciamo che sono abbastanza impallinato in tutta automazione. Sono cresciuto molto è entrato molto nel ruolo.

[00:08:25] Ma forse proprio quello non ha avuto grossi. Non ero troppo deviato dalla dalla tradizione ma conosco molto molto molto dei processi industriali.

[00:08:41] Quindi ho capito quali fossero gli elementi chiave o insieme a un gruppo elevatissimo. Noi abbiamo ad oggi più di 12 persone tra gli uomini biologi o l’uomo agronomico abbinato al tecnico industriale.

[00:09:03] Ci ha portato da a ad avere dei risultati diciamo che ha finito la tradizione di famiglia portando innovazione e unendo anche la sua passione per l’automazione le tue conoscenze economiche. Ecco

[00:09:18] Sì. Poi Basel serbatoio imponendosi nel portare a bordo nel 2000 18 Io ho creato Planet Pharma forte che ha Palmer molto molto molto interessanti molto credibili tra cui Paola mia regia che ci ha permesso di studiare quale fosse la fonte di produzione energetica migliore per questo settore. Abbiamo Philips Abbiamo netta Sim società Israeliana leader al mondo degli impianti di delegazione. Il mio gruppo di famiglia Spa e altri e altre società anche la 205 è fortissima nel campo dell’automazione. La forza è stato un leader creato un po a squadra ascoltarsi fantacalcio fatto minacce.

[00:10:28] Abbiamo fatto quello che è il processo di coach quindi c’è insieme siamo rimboccati le maniche cercando di creare valore e soprattutto di trovare soluzioni concrete che potessero trovare un mercato.

[00:10:47] La domanda che ho fatto che è fondamentale visto che io mi sono informato ma la maggior parte di persone non sanno cosa sia l’agricoltura verticale.

[00:11:00] Noi abbiamo sviluppato un sistema di coltivazione indoor unico al mondo ci permette di controllare gli elementi fondamentali del processo di crescita di ortaggi e piccoli frutti a partire da aria acqua luce terra. Esattamente gli stessi identici elementi di Madre Natura i vantaggi che derivano sono solo sono tantissimi in primis il fatto di poter produrre ovunque mentre l’agricoltura tradizionale è obbligata ad andare a produrre dove ci sono le condizioni climatiche. e sociali per poterlo fare. E poi un impatto molto forte in termini di Carbon Food la consegna dei prodotti è come invece possiamo andare a produrre dove le esigenze possono produrre nei pressi di Città Lucas nei sotterranei in cima alla montagna a bordo di una nave in mezzo al deserto al volo riducendo drasticamente quello che è l’impatto logistico e ambientale per la consegna del prodotto stesso. Poi utilizziamo fino al 98 per cento di acqua in meno perché sono sistemi antropologici fortemente avanzati che ci permettono un risparmio idrico eccezionale dopo ogni tipo di irrigazione che viene fatto ossia il tipo di irrigazione dove praticamente non si la terra usi i substrati alternativi organici e quindi non è tutto. Tutto lo spreco d’acqua è obbligatoriamente poi in certe situazioni dell’agricoltura tradizionale ti concentri solo sull’acqua chi ha bisogno la pianta che riesce a fare la partita è stata ventilata. Non garantiamo per la prima volta un prodotto in assenza totale pesticidi ma soprattutto diversi. Il problema generazioni sono la percentuale di grassi che su molti prodotti è molto alta. E poi garantiamo un prodotto. di sano buono il fresco 365 giorni all’anno indipendentemente da quelli che sono le condizioni ambientali esterne. Quindi quello ad oggi sarà agricoltura a monte monte una scommessa o di senso che è fonte di fenomeni meteorologici molto forti che completano il tabacco io da estate e inverno non ho alcuna deviazione. E la roba bella è anche che il prodotto non eccede la direzione di prezzo. Quindi usciremo a prezzo fisso competitivo tutto l’anno.

[00:14:05] Quindi voi contrariamente all’agricoltura tradizionale avete grandi costi dal punto di vista tecnologico. Per realizzare il tutto ma poi i vostri costi dopo sono più bassi. Se ho capito bene.

[00:14:22] Giustissimo ma proprio è l’opposto. Il contratto ai hai semmai è salito a costi fissi non troppo elevati a costi di manodopera Opec molto elevati. Invece di investimenti elevatissimi e sono molto efficienti. L’efficienza poi data anche dalla dalla filiera estremamente corta che in agricoltura è una filiera sembra abbastanza lunga dove ai tanti passaggi. Ecco noi invece abbiamo una filiera cortissima pensare che nello stabilimento stiamo realizzando le porte di Milano o che a tutti gli effetti la più grande ed avanzata Vertical Farm al mondo. Noi abbiamo la filiera sulla totalità e sesso che entra o esce un seme su un prodotto confezionato.

[00:15:11] Ma poi non troppo ma distribuite direttamente voi fate distribuire a terzi su sito con un vostro marchio se usciremo con il marchio Planet farm a partire da fine marzo all’interno della grande distribuzione che.

[00:15:30] Abbiamo produrre tra le 40 e le 60 mila confezioni al giorno che ci sono volumi troppo elevati per pensare alle vendite diverse poi vediamo se ci si ammette ci possono essere anche le attività mirate al canale o realtà mirate. Vediamo. Andando avanti anche sul consumatore finale siamo fortemente concentrati sulle soluzioni passano i carri c’è su scala industriale per diventare dei player interessanti perché se tu vai a proporsi alla grande distribuzione con dei volumi troppo piccoli. Sei solo un problema e non riesci a servirli quindi non riesce a consolidarsi.

[00:16:23] Poi queste piante. Questi semi com’è che crescono con questo tipo di cultura crescono esattamente come crescono a vista.

[00:16:33] Esattamente come come gesto di natura sulla Terra a sud del processo più naturale al mondo la roba la roba che valorizza il tutto è che le nostre piante fai conto che stanno veramente da Dio nel senso che ogni giorno hanno un rapporto migliore tra tutti i punti di vista.

[00:16:53] Racconti vista alla luce soprattutto anche dello specchio della luce. Per utilizzare anche nelle fasi più della giornata che la natura non è uguale la mattina è uno aspetto diverso se. Comunque noi facciamo esattamente lo stesso solo che non hanno sorprese e quindi nel far questo sarebbe interessante è che non disperdono molte molte caratteristiche a monte fattori nutrizionali del prodotto stesso tanto per darci un esempio la nostra rucola arriva ad avere un occhio di vitamina C pari a quella dei kiwi per chilo di prodotto. E anche i nostri caseifici stessi perché. Perché grazia utilizzando lo spettro della luce totale ci concentriamo solo sui colori e le frequenze che servono per il processo di fotosintesi e riusciamo a favorire e migliorare lo sviluppo di antiossidanti e vitamine.

[00:18:04] Siamo ai livelli del super sud quindi non è solo un luogo ma anche un prodotto che fa bene quindi a più va più bene di quello che troviamo solitamente nei supermercati.

[00:18:20] Io concordo con chi dice che il prodotto ortofrutticolo prodotto che fa bene è per definizione. Detto questo io ti posso dire non voglio non voglio confrontarmi con il prodotto tradizionale perchè non andiamo assolutamente in concorrenza con l’agricoltura tradizionale anzi rappresenta un po il futuro per l’agricoltura tradizionale nel senso che noi con la ricerca e la mole di dati che stiamo immagazzinate studiando a trovare delle risposte diverse che dall’utilizzo la chimica ad oggi in agricoltura c’è un utilizzo della chimica punto molto elevato noi non usiamo assolutamente chimica e quindi l’obiettivo è quello di aiutare l’agricoltura a ascoltare delle problematiche e di arrivare a risultati diversi. Quindi non. Voglio parlare del nostro prodotto il nostro prodotto ha otto cittadini decisamente diverso contro un giornale decisamente diverso rispetto al prodotto tradizionale. Anche perché è un prodotto che non deve essere lavato per essere consumato o abbastanza importante tanto per darti un esempio. Camminavo tra il raccolto e il confezionamento. Passano mesi. Il mio prodotto sarà sulle piattaforme logistiche della grande distribuzione entro poche ore o al supermercato un prodotto che è stato raccolto cioè un prodotto che non è mai entrato in contatto con l’acqua nel senso che l’acqua è esclusivamente presa dall’apparato radicale. Tutto un processo fatti in filtrazione totale dell’aria quindi in ambienti filtrati e privi di contaminanti vari tra cui tu come consumatore finale sarei il primo a toccare fisicamente quella soglia. Quindi maggior chef live non hai alcun tipo di problemi legati all’acqua all’interno della busta. E così via.

[00:20:31] Quindi un kilometro zero senza seguire le stagioni quindi puoi avere un certo tipo di prodotto tutto l’anno è un bel vantaggio.

[00:20:43] Sì è un cosa molto sfidante nel senso che io vedo nel raccontarlo non vedo non si. Magari non si riesce a. percepire la purezza di questo processo. Se hai modo di venire a visitare il nostro centro di ricerca posso stabilimenti Cavriago nel momento in cui tu vedi e assaggi soprattutto il prodotto capisci nel senso che il prodotto è veramente una sicuro anche perché noi riusciamo a utilizzare dei semi che all’oggi l’agricoltura non riesce ad utilizzare per i semi vecchi deboli che non hanno una resa interessante. Perché se dico io vendo un seme debolissimo ma lo contengono solamente fossili senza alcun tipo di trattamento non geneticamente modificati come seme no.

[00:21:48] Capito. Fatti sul sito ho preso una frase che avete scritto che le vostre insalate fanno bene alla coscienza perché sono state prodotte con grande rispetto per la natura e io ho fatto filosofia.

[00:22:01] Quindi sembra quasi un concetto filosofico perché da quello che ho sentito ci sono molti vantaggi per l’ambiente quindi usate semi quelli più deboli ma non modificati.

[00:22:14] C’è un minore spreco d’acqua e spreco d’acqua prossima allo zero scarti non ha impatto sul suolo. Perché affermare che la superficie si scontra cubatura tanto bella rispetto all’agricoltura tradizionale su certe varietà Which.

[00:22:40] E costanti soprattutto perché quante volte ho comprato magari parliamo anche di semplice basilico ogni volta che lo compri.

[00:22:51] Quel che è certo è che diversi tanto magari ogni tanto sono pallidi quelli già. tante volte buonissimo che voglio dire ma è un prodotto che difficilmente è ripetitivo. Noi invece riusciamo a consegnarci lo stesso prodotto 365 giorni ma il sapore è quello. del basilico proprio il sapore oltre ha più senso che sì c’è la roba bella allo scopo di farlo anche perché adesso ci terrei che nessuna precisazione c’è da farmi oggi la parola. più utilizzata è troppo generica nel senso il fair use. Ha sviluppato un eccesso ludico che ha l’obiettivo primario della massima qualità possibile del prodotto. Per esempio anche anche molti dei nostri partner che coltivavano per soggiorni avevano come obiettivo la massima resa tra le due cose. C’è di mezzo il il nostro il nostro basilico per esempio è un basilico. Unico unico è il gioco delle varietà di basilico che riesce a trovare pace. Noi abbiamo i basici del suo Tourmalet 28 30 varietà diverse abbiamo il basilico il basilico gli pone il basilico la cartella basilico basilico basilico alla ce l’abbiamo tantissime è anche la cosa bella che trovi delle varietà dolci riusciti a trovare molte persone che anche conoscevo io e che sono ora invece accessi ospita sicuro.

[00:24:47] Quindi arte unica c’è anche un concetto etico dietro a questa iniziativa. Perché riscoprire vecchi sapori o sapori che non conoscevamo. Tutto discorso su risparmio energetico e anche sulla qualità del prodotto. Perché. Più che sulla resa mi state concentrando sulla qualità. Se ho capito.

[00:25:10] Assolutamente sì. In tutta franchezza c’è un oggetto che è nato dopo che io ho avuto veramente un botto cazzo. Quindi ho dovuto rivedere e non ho pensato a sviluppare un chip redditizio quanto più stesse che sostenibile. L’efficiente ad oggi siamo siamo tutti ci troviamo tutti a dover rispondere a delle sfide globali ben chiare il fenomeno della globalizzazione dell’urbanizzazione la scarsità dell’acqua così come la disponibilità di cibo la sicurezza alimentare e così via. C’è vertical farm per assurdo abbraccia e si sposa. Tutti questi problemi da una risposta concreta a tutti questi problemi.

[00:26:12] È un metodo estremamente efficiente e sostenibile in assenza totale di sprechi di scarti. Con un prodotto di altissima qualità.

[00:26:25] Forse la cosa buona delle sfide della vita quando le superi se ne superi quella che attualmente ti apre la mente vedi le cose in maniera diversa e quindi forse anche più pronta a rischiare a fare qualcosa per te e per gli altri più che per la resa. Breve periodo ma qualcosa più a lungo termine perché questo mi sembra che sia il futuro.

[00:26:51] Probabilmente è corretto che ho avuto la fortuna oggi di avere.

[00:27:00] Convinto o stimolato tantissime persone sessuologi Travel Farm una realtà molto grande. La realtà è che chiunque vada a vedere tanto personale diretto e tanto personale indiretto dato dai partner e credo nel nostro progetto supporter. Abbiamo persone che vengono da aziende molto molto importanti che hanno deciso di cambiare e accettare questa sfida magari lasciando delle carriere ben definite ma di credere sognare insieme per fare qualcosa di concreto cioè quello che è. Io sono fortemente orgoglioso delle persone dei ragazzi che lavorano all’interno di far fare un lavoro eccezionale tutti credono tantissimo danno danno tutto loro stessi e stanno raggiungendo risultati. Dobbiamo andare fieri.

[00:28:09] Ma. possiamo chiamarlo FUT Food Tech un’altra cosa rispetto ma guarda non è difficile dargli una definizione giusta.

[00:28:22] C’è anche The high tech sono tutti delle espressioni si parla di un processo trasparente.

[00:28:35] Anche perché nel nostro caso la tecnologia è a supporto dei consumatori per garantire una trasparenza reale e totale anche nel nostro caso è molto più semplice che in altri contesti perchè lo stabilimento è il grande insieme essendo un prodotto finito è la filiera nella sua totalità all’interno di utilizzare tecnologie di trasparenza con tramite blog o altri strumenti è molto più facile. Non lo so. Questo è un esempio reale di sostenibilità e innovazione di cui sono estremamente. felice di ciò che sta succedendo in Italia che è un qualcosa che oramai riconosciuta a livello globale si guardi quant’è stimato il mercato del Parti alzarmi dal sardi assicurarvi è imbarazzante altissimo fino ad oggi l’Italia su tecnologie innovative che l’agricoltura possa nascondere indietro ora la possibilità di riappropriarsi di riappropriarsi del proprio primato perchè il cibo italiano a tutti gli effetti ma diciamolo se siamo riconosciuti in tutto il mondo in primis cibo turismo cultura cibo è un pilastro fondamentale della nostra nazione. Quindi sono. Sono veramente contento di aver trovato a detta dei partner hanno accettato la sfida che ho trovato tipico dell’imprenditoria italiana e si è sempre adattata. Fare ascoltare le vostre sfide con budget che farci male.

[00:30:33] A proposito di adesso si parla sempre di Green di nuove tecnologie.

[00:30:40] C’è stato qualche problema con la burocrazia con le leggi Io invece vi hanno aiutato nello sviluppo ma in realtà.

[00:30:54] L’unica cosa su cui è normale che noi non siamo riusciti ad avere accesso a contributi a fondo perduto se non la Comunità europea ma tutti gli ex tutti i parenti fino ad oggi erano l’agricoltura e l’agricoltura tradizionale. Adesso è importante lavorare i giorni per sensibilizzare ad aprire nuovi nuovi bandi che possano aiutare aziende come la nostra a innovare e andare avanti anche perché Marco Cè se non investi è possibile trovare. Nel nostro caso ti dico abbiamo investito veramente tanto tanto in la tv locale di investimento di oltre 25 milioni di euro. Stiamo investendo e la ricerca che abbiamo fatto prima quasi altrettanti servono se servono servono soldi. Io ho avuto la fortuna di avere degli investitori che hanno creduto in questo progetto anche se sarà molto difficile perché adesso è tangibile e concreto. Dice anche che le persone vicine a me faticavano a capire quello che stavo cercando di fare una brutta esperienza in salute facce che ti dico scaldato in testa calmati una notte fuori di testa. Avevo una spinta fortissima assicura che se non avessi avuto una spinta lì non l’avrei intraprese. Ci si è accesa la luce insomma se cerchi fatti acetico nel mio caso. L’esperienza che ha avuto è stato la mia nascita.

[00:32:59] Se penso che ha espresso spesso sia così uno si abbatte totalmente. Altra cosa che si accende la luce. Cerchi di fare qualcosa che ha valore ma valore reale. Ecco perché sto pensando come detto prima neanche nel deserto in un paesino dove non c’è mai acqua non c’è mai niente.

[00:33:18] Uno potrebbe fare una nuova Web Produrre ovunque.

[00:33:21] Sarebbe anche una cosa però adesso voglio fare retorica ma per la fame nel mondo serve non solo la fame nel mondo ma quelli che sarà uno dei problemi maggiori che dovremo affrontare big è quello dei grossi flussi migratori che saranno guidati dalla mancanza di cibo. Quindi sì. E poi la roba bella tecnologia. Ogni giorno c’è una bella Giada oggi siamo in grado di proporre un prodotto a prezzi competitivi. Se tutto l’anno con l’innovazione tecnologica soprattutto sulla parte energetica saremo sempre più competitivi e questa cosa bella. Il nostro target di dare da mangiare a noi non abbiamo mai pensato di uscire a pezzi dal mercato o chissà cosa. La cosa che stimolante e cui tutti chiediamo di portare questa tecnologia sia credibile e forte soprattutto poi abbiamo un’altra curiosità di blog cena io ancora non ho capito cosa sia blocking a cosa serva perché lo sento per qualsiasi cosa.

[00:34:50] Se ne parla molto ma ancora non ho capito concretamente.

[00:34:54] Nel tuo caso che cosa serve nel nostro caso parliamo di blog o di siti di difficile comprensione. Caccia molto troppo troppo anche troppo spicci nel nostro caso noi. Io ho pensato alla trasparenza nel senso che noi vogliamo sulla sua bassa comprensione conta su qualcosa ci dà accesso a tutte le informazioni che hanno. Ho notato il processo di questo tipo. Quindi non utilizzeremo al target una solistica per dare accesso alla maggior trasparenza possibile.

[00:35:44] Capito.

[00:35:46] Avete idea anche di espandersi di fare altre fabbriche fabbriche se si possono fare fabbriche all’estero.

[00:35:56] Già ma le fabbriche ora si stanno facendo altri stabilimenti in giro. A breve partirà un grosso stabilimento in Svizzera e stiamo facendo un altro più piccolino nella zona di Bergamo e a breve un altro molto grosso in un’altra regione italiana. Quindi l’idea di espandersi ma in Italia siete gli unici o c’è qualcun altro che no grazie a Dio ci sono anche negli altri player che sono entrati nel mercato. in cui c’è migliore. Non penso è stupido parlare di concorrenti in un mercato molto ampio. C’è spazio per tutti. Anzi questo momento c’è. Fino ad oggi mi batterò per delle battaglie da solo. Siamo gestiamo ci siamo credibili. Quello che per me è importante è che tutti i player affrontino questo questo mondo con tantissima responsabilità perchè molte volte trovo articoli che non sono altro che delle copie delle facce che diciamo noi. Che nella realtà lo stanno facendo. Questo è rammarica tanto c’è bisogno di tanta responsabilità perché io sono ogni volta che vedo una nuova iniziativa sono felice e orgoglioso. ma ogni iniziativa che muore porta ha poca fiducia nel sistema. Certo quello che ci vuole è responsabilità una roba semplice cioè quello che tutti pensano che sia un processo agricolo è un processo sì assolutamente sicuro. C’è bisogno di tantissime expertise ma soprattutto c’è bisogno di tantissima ricerca perché fare un cardellino molto al di sopra quattro luce fa crescere gli ortaggi. Abbastanza si parla si scava se comprendere e conoscere il processo è un altro mondo un altro mondo. Quindi ci vuole dicevo per me grossa responsabilità vengano ben vengano.

[00:38:31] Ottimo.

[00:38:33] Bene ti ringrazio per il tuo tempo è stato molto interessante sicuramente visitare il centro di ricerca che uno stabilimento in provetta perché voglio che tu voglia dire come il nostro prodotto.

[00:38:50] No anche se non avete bisogno anche di comunicazione perché è veramente qualcosa di nuovo.

[00:38:57] Bisogna farlo conoscere in modo tale che poi tutti abbiano fiducia e capiscano veramente che cos’è.

[00:39:04] Ma adesso noi partiremo con tutta Comunicazione da oggi fino ad oggi. Da qualche mese rimaniamo concentrati su un grosso investimento che stiamo facendo sulla ricerca. A pochi mesi dal lancio commerciale inizia una nuova campagna nazionale molto diversa dal tradizionale. Abbiamo diversi venendo a comunicare in modo leggermente diverso. Al momento siamo.

[00:39:41] Abbiamo cercato di rimanere un po in penombra tant’è che anche il nostro sito non rappresenta sicuramente l’importanza dell’iniziativa che stiamo facendo.

[00:39:52] C’è la bassa visibilità grazie a Dio è una tecnologia che piace. Si parla di sostenibilità dell’agricoltura. Si parla di big giovani. I tanti argomenti che ci hanno permesso di avere una bella rassegna stampa di tanti complessi. L’abbiamo il momento abbastanza subita poche ore saremo noi a spingere per campagne ottimo.

[00:40:22] In bocca al lupo allora c’è chi ha pensato a presto allora grazie anche grazie a Marco ciao ciao ciao ciao.

Marco Principi Coaching