Podcat Tips “The Iceman Wim Hof”

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Wim Hof l’uomo di ghiaccio. Presente sul guiness dei primati per imprese pazze, seguito da molti per la sua filosofia, tutto però nasce come spesso succede da una crisi e dal dolore

Ascolta “Podcat Tips “The Iceman Wim Hof”” su Spreaker.

Trascrizione del podcast

Ciao a tutti i nuovo podcast Tips. Oggi parliamo di Wim o chi è costui. è la stessa domanda che mi ero fatto io quando un amico mi ha detto Sai che Why not to boh non so veramente chi sia.

Sono andato ad informarmi e ho scoperto che un altro pazzo furioso alla Devil Collins non è solo un pazzo furioso come lui ma anche la teoria è molto simile iniziava comunque da una sua frase che già ci spiega la persona L’errore più grave della società contemporanea è l’allontanamento dal nostro ambiente naturale.

Viviamo in un habitat completamente artificiale di cui abbiamo modificato tutti i modelli della natura siamo l’unico animale che adatta l’ambiente. Tutto ciò ci rende deboli e malati. Il nostro subconscio così diventa pazzo.

Quindi Wim Hof, famoso come uomo di ghiaccio l’olandese di ghiaccio perché olandese ha realizzato imprese che sono finite nel Guinness dei primati come la scalata dell’Everest del Kilimangiaro indossando solo un paio di pantaloni corti di scarpe in grado di rimanere per ore in bagni d’acqua gelata ha corso maratone nel deserto senz’acqua.

Il suo obiettivo è quello di dimostrare che quella volontà lui può esercitare un controllo completo su corpo e mente e agire è così famoso che addirittura l’Università di Rotterdam ha voluto studiare le sue origini di queste sue abilità.

Infatti lui sostiene che attraverso la volontà riesce a controllare anche il suo sistema immunitario a piacere ma non solo questo anche il sistema cardiovascolare al sistema ormonale anche quello muscolare nervoso e anche l’umore.

Naturalmente come tutte le persone che fanno poi queste cose estreme o pazze ha avuto un momento di grande difficoltà di grande crisi nel suo caso è stata nel 95 la morte di sua moglie. 

In questo frangente lui trovandosi a crescere quattro figli ha deciso per far fronte alle difficoltà di dimostrare a tutti a se stesso e al mondo che la volontà può aiutarci a realizzare qualsiasi desiderio.

E non solo. Voleva dimostrare anche che la volontà fosse in grado di controllare il nostro corpo e la sua tecnica appunto sono soprattutto quella della respirazione perché la respirazione è fondamentale per affrontare temperature estreme.

Per agire sul sistema immunitario e sul sistema simpatico secondo lui queste sono anche teorie che viviamo nella batteria dello yoga perché anche lo Yoga lavora tanto sulla respirazione. Ed è provato che una tecnica adeguata respirazione questa tecnica ci aiuti a rilassarci.

Abbiamo già dormiamo meglio noi abbiamo più mal di testa sono molto utile per gli atleti estremi. Pensiamo per esempio alle persone che fanno immersioni nell’acqua. Loro devono fare prima di decompressione e lavorare molto con la respirazione.

E quello che proprio ha veramente colpito della sua teoria. Oltre a queste imprese pazzesche ha fatto l’addestramento con la doccia fredda. Quindi lui sostiene che allenandosi al freddo col freddo in maniera graduale poi noi oltre a avere tutti questi benefici non sentiremo neanche più freddo.

E un modo ottimo per farlo. La doccia quindi la doccia normale che facciamo tutti i giorni. Lui sostiene che dobbiamo iniziare a fare la doccia con l’acqua calda ma timida come sempre. 

Iniziare a fare dei lavori di respirazione quindi 10 15 respiri lenti e profondi e nello stesso tempo iniziamo gradualmente a spostare la manovella della doccia verso il freddo. 

Naturalmente quando l’acqua diventerà gelida noi avremo un blocco istantaneo del respiro e quindi anche una accelerazione del battito del cuore.

 Noi invece dobbiamo essere in grado tramite la respirazione di mantenere questo battito del cuore basso quindi resta che continuare a respirare lentamente e profondamente. E questo bisogna farlo per almeno un minuto.

Quindi bisogna riportare il respiro come prima e rimanere sotto questa acqua gelida per. Lui sostiene e chi l’ha fatto dice che questo oltre a migliorare la nostra salute la nostra resistenza al freddo ci dà anche una sferzata di energia e di buonumore.

Incredibile quindi che dirvi di più in tutto. Andate a vedere sul suo sito chi è perchè veramente credo ne valga la pena potete prenderlo per pazzo no ma con una persona veramente interessante. Seconda cosa da domani tutti. Doccia ghiacciata al mattino allora.

Marco Principi Coaching